Immagini gratis per il tuo sito: qui ne trovi milioni!

Esistono banche dati di immagini gratis per il mio sito web? Dove trovo delle fotografie che posso riutilizzare sulla mia pagina Facebook? Quali foto posso usare legalmente e quali no? Posso salvare le immagini da Google Images visto che lo fanno tutti?

Sono queste le domande che mi pongono spesso studenti e clienti, in questo post vediamo di dare una risposta e, soprattutto, di capire dove trovare milioni di immagini gratis da usare liberamente.

Ecco dove trovare immagini gratis per siti, pagine social, campagne pubblicitarie

immagini gratis per il tuo sito? Le trovi su Flickr

Foto di Eternity Portifólio, lic. CC BY 2.0

La risposta a queste domande è semplice ed è in grado di risolvere tutti i vostri problemi in un battibaleno!

Basta usare le foto con licenza Creative Commons che potete trovare facilmente su Flickr (o anche su altri su altri siti, compresa la ricerca Google ma io consiglio Flickr!).

Il fatto che tutti rubacchino foto di qua e di là non ci autorizza a farlo anche noi, soprattutto se la licenza Creative Commons ci permette di utilizzare milioni di immagini gratis nel rispetto della normativa internazionale sul diritto d’autore.

Cos’è una licenza Creative Commons?

L’autore di un opera, nello specifico una foto, può autonomamente decidere (e tantissimi lo fanno!) di attribuire al suo lavoro una licenza Creative Commons: questa licenza permette automaticamente a chiunque di utilizzarla senza chiedere il permesso e senza notificarglielo entro, però, certi limiti.

Quali sono questi limiti? Chi li impone?

I limiti sono imposti dall’autore che decide di applicare una delle 6 licenze disponibili. Non mi voglio dilungare, basti sapere che l’unica limitazione sempre presente è rappresentata dalla necessità di attribuire la paternità dell’opera cioè di scrivere “questa foto è di Pinco Pallino ottenuta con licenza… etc.”

Altre limitazioni possono riguardare la impossibilità di usare l’opera a fini commerciali, il divieto di modificarla o l’obbligo di metterla a disposizione con la stessa licenza.

Se vuoi informazioni più precise puoi guardare questo video ufficiale di Creative Commons, altrimenti continua a leggere e ti spiego in breve cosa devi fare per usare immagini gratis per il tuo sito Internet nel pieno rispetto della legge!

All’atto pratico cosa dobbiamo fare?

Senza dilungarci troppo in tecnicismi basta andare sulla casella di ricerca di Flickr, inserire la chiave di ricerca che ci interessa e:

  1. cliccare sulla freccia vicina alla scritta qualsiasi licenza
  2. (se vogliamo utilizzare l’immagine a fini commerciali, sul sito di una impresa o su un sito che ospita pubblicità) scegliere la voce uso e modifiche commerciali consentite
  3. (se vogliamo utilizzare senza scopo di lucro, su un blog senza pubblicità, per una onlus) scegliere la voce modifiche consentite
Cercare immagini gratis su Flickr

Screenshot da Flickr.com

E quindi come preleviamo immagini gratis per il nostro sito?

E quindi non ci resta che scegliere l’immagine, scaricare sul nostro computer quella delle dimensioni che ci interessano e utilizzarla avendo cura di specificare il nome dell’autore e la licenza (trovate il codice della licenza vicino alla foto) aggiungendo il link alla pagina Flickr dell’autore

Un esempio pratico

Ecco qui questa immagine è opera di Got Credit ed è pubblicata su Flickr con licenza CC BY 2.0, questo significa che l’autore mi ha posto una unica limitazione: quella di attribuirgliene la paternità. Potrò usare questa foto gratis anche a fini commerciali e modificarla liberamente, senza altre limitazioni se non quella di citarne l’autore. Ovviamente non devo neppure avvertire l’autore del fatto che la stia usando…

Esempio di immagini gratis per il tuo sito

Foto di GotCredit.com, lic. CC BY

Se pensi di realizzare un sito web, di progettare una strategia per la tua presenza online o di attivare campagne pubblicitarie su Internet (compresi i Social Network!) e sei a Monopoli, Conversano, Castellana Grotte, Polignano a Mare, Fasano, Putignano o comunque nelle province di Bari, Brindisi e Taranto…